Against All

Stampa

Against AllCinque amici, rei di aver soffiato la donna al figlio di un mafioso, sono presi di mira da un gruppo di pericolosi criminali ansiosi di vendicare l'affronto subìto dal loro capo. Aiutati prima da un capo-triade incapace e poi dallo zio di uno di loro, poliziotto della stradale, i ragazzi provano a chiudere l'incidente, prima con le buone maniere poi, quando il gioco si fa sporco, con le cattive.
Debutto dietro la macchina da presa di Andrew Lau, Against All è un noir sufficientemente maturo. In nuce contiene tutti gli elementi del futuro successo del regista: se Mean Streets Story, 1996, anticipava Young and Dangerous, 1997, Against All anticipa nettamente Mean Streets Story, con uno sguardo più dal basso. Altro non è se non una rielaborazione1 maggiormente proletaria della struggente love story di A Moment of Romance, con fatalismo popolare, violenza insistita e vendetta privata elevati a fattori determinanti. Dialoghi e tensione reggono senza particolari problemi fino in fondo. Le già evidenti buone capacità di un esordiente molto sicuro del fatto suo, sottolineate grazie alla fotografia notturna - opera dello stesso Lau - a dir poco splendida, sono messe in vetrina dalla produzione spartana, incapace di concepire sfumature intermedie tra bene e male, tipica di Danny Lee e dei film targati Magnum. In un periodo in cui quasi tutti i polizieschi trovano del buono nelle triadi e del marcio nelle forze di polizia Against All prova ad andare controcorrente, denunciando lo strapotere dei gangster, folli e inarrestabili, e l'inettitudine delle istituzioni, oneste ma con le mani ufficialmente legate, con gli adolescenti in mezzo a subire, palesando il proprio disagio. I giovani attori - con due soli nomi oltre a Danny Lee di minima presa sul pubblico a fare da comprimari: Wu Ma e Shing Fui On, in scena per pochi minuti per giustificare il nome in cartellone - sono delle scommesse: convincono tutti, capitanati da Nick Cheung e Ng Suet Man. Quest'ultima tornerà ad essere diretta da Lau, in un ruolo agli antipodi, nel truce Raped by an Angel.

Note:
1. Contiene temi e tormentoni tipici dell'action del periodo a cavallo tra '80 e '90 (si vedano Off Track o A Moment of Romance II): motori, crimine e amori complicati.

Hong Kong, 1990
Regia: Andrew Lau
Soggetto / Sceneggiatura: James Fung, Lee Lik-chi
Cast: Nick Cheung, Lam King Kong, Ng Suet Man, Danny Lee, Got Ying Kin

Joomla SEF URLs by Artio