con cuantas cytotec se aborta female viagra free trial when does viagra patent run out cialis 20mg price in malaysia remedio viagra para mulher kamagra jelly 5mg

"You can leave Hong Kong, but it will never leave you."

Casino Raiders II

Casino Raiders IINon ingannino i temi classici del Wong Jing più popolare - gioco d'azzardo, criminali senza scrupoli, soldi e sfide tra campioni -, questo è un film di Johnnie To, reduce dal successo come produttore di A Moment of Romance. Ne riprende argomenti, veemenza e toni melodrammatici, ne ripropone la coppia di protagonisti - Andy Lau, cui spetta lo struggente main theme musicale, e Wu Chien-lien, che riprenderà il personaggio della ragazza scontrosa ma generosa in To Live and Die in Tsimshatsui -, piegandosi solo alla volontà commerciale del produttore Jimmy Heung (sintomatico il fatto che la sua Win's fosse dietro al primo Casino Raiders e a God of Gamblers). Trama asciugata da ogni possibile deriva ironico-demenziale-scatologica, con due fratelli, grandi giocatori d'azzardo, in cerca di vendetta dopo che un discepolo del padre, a tradimento, ha rubato alla famiglia onore e soldi, causando la morte del vecchio mentore. Sottotrame adeguate - Kit, appena uscito di prigione (ma è innocente), vuole ritrovare la figlioletta abbandonata e ricominciare una vita normale; Lin e Chicken Feet vivono un amore tormentato -, parentesi drammatiche necessarie a rendere più commuovente il film.
Casino Raiders II, che niente ha a che vedere con il predecessore (il cui unico sequel è No Risk, No Gain), ruba senza troppa convinzione elementi strategici da God of Gamblers (il monile di giada) e A Moment of Romance (le corse in moto; lo spirito ribelle dei pesci piccoli messi con le spalle al muro). La parte poliziesca è ad uso e consumo delle coreografie spettacolari di Ching Siu-tung. Le sequenze al tavolo verde sono limitate e rese meno essenziali. Semmai stupiscono la violenza, il cinismo di fondo - l'epifania della povera bambina in catene, senza genitori, insultata e in cattività - e tanti riferimenti al wuxiapian: le menomazioni (spesso auto-inflitte) e i sacrifici strazianti derivano da Chang Cheh (il finale improbabile tipo - mi si perdoni l'ironia - The One-Armed Gambler Meets the Blind Conman). Trappole lacrimevoli a parte, Casino Raiders II è un action movie solido, discretamente recitato (nonostante tanti stereotipi nei ruoli) e ben diretto (il tocco di To si vede nella ricercatezza delle inquadrature), migliore della media dei film (non comici) sui super giocatori. Nota a margine: avrebbe giovato una narrazione meno sintetica, ma è probabile che la stesura originale - e il trailer testimonia la presenza di scene inedite non montate - contenesse maggiore sostanza.

Hong Kong, 1991
Regia: Johnnie To
Soggetto / Sceneggiatura: Tsang Kan-cheung
Cast: Andy Lau, Dave Wong, Wu Chien-lien, Monica Chan, Kelvin Wong

Free Joomla templates by L.THEME