viagra en xtc cycle length 50mg clomid pharmsupport/diclofenac buy zithromax online cheap, no prescription and over night delivery best price for sildenafil generic viagra is viagra also for women alternatives to viagra natural herbs erectile dysfunction vente viagra cialis levitra

"You can leave Hong Kong, but it will never leave you."

Deadly Camp

Deadly CampLontano parente di The Beasts, Deadly Camp ne riprende scenario e violenza. Ancora amici in campeggio, stavolta su un isola (solo apparentemente) deserta, prima dell'esplosione di sangue e morte scatenata da una strana coppia padre (maniaco e lebbroso) - figlio (ritardato). Niente stupri, solo omicidi. Rispetto al film di Dennis Yu mancano veemenza e istinti sociali, rispetto a tanti Cat. III limitrofi manca l'esibizione di sesso - esclusa una breve esposizione corporea della divetta Yeung Fan, abituata all'assenza di vestiti e espressioni - e/o sangue - quasi tutto relegato, forse un vezzo forse una necessità produttiva, in fuoricampo.
Girato dal solito mestierante con scarsa identità di ruolo - Bowie Lau, uno dei tanti artigiani del lato oscur(at)o del cinema di Hong Kong - con meno di due lire e un gruppo di attori tra cui solo il volto di Anthony Wong esce dal semi-anonimato, Deadly Camp come slasher risulta inevitabilmente anestetizzato. Tanto da rendere più opportuna una rilettura parallela, che porta all'equazione città : civiltà = ritorno alla natura : pericolo. I ragazzi abituati a fronteggiare difficoltà urbane, triadi e problemi insormontabili soccombono di fronte alla casualità dell'universo selvaggio. I superstiti ne usciranno rafforzati o distrutti?
Bowie Lau, che qui se la cava meglio del previsto con tante carrellate eleganti, spreme come può il budget, ma i soldi sono pochissimi, come dimostrano tante panoramiche inutili necessarie a gonfiare il già limitato minutaggio della pellicola (la lunga e noiosa sequenza dei ragazzi che giocano in mare). Almeno il regista ha a disposizione un montatore adeguato e un direttore della fotografia che riesce a sfruttare bene le location esotiche per interessare il pubblico, vista la latitanza di sceneggiatura e recitazione.

Hong Kong,  1999
Regia: Bowie Lau
Soggetto / Sceneggiatura: Bowie Lau, Kenneth Lau
Cast: Lai Chun, Lam Chi Sin, Winnie Leung, Anthony Wong, Samuel Leung

Free Joomla templates by L.THEME