"You can leave Hong Kong, but it will never leave you."

Da rondine d'oro a volpe di giada: Cheng Pei Pei

Indice articoli

Intervista raccolta sabato 2 ottobre 2004, in occasione della ventiseiesima edizione degli Incontri Internazionali di Cinema e Donne di Firenze. Il tema di quest'anno era "La rosa e la spada", e ospite speciale era proprio Cheng Pei Pei, che presentava tre vecchi film (Come Drink With Me, Golden Swallow, The Shadow Whip), oltre a un documentario autobiografico da lei stessa diretto (Swords and Roses, del 2004). L'attrice, diventata famosa negli anni '60 grazie a King Hu e tornata alla ribalta con La tigre e il dragone, si è dimostrata aperta e gentile: ha risposto alle domande con schiettezza e un sorriso divertito sulle labbra. Alta, dal portamento fiero, non dimostra per nulla la sua età: sarà merito del buddismo, della dieta strettamente vegetariana o del continuo esercizio fisico? Si ringrazia per la disponibilità e il supporto la direttrice del festival, Paola Paoli, e tutte le volontarie dell'associazione.

Free Joomla templates by L.THEME