First Night Nerves

Scritto da Emanuele Sacchi. Postato in FILM

First Night Nerves

L’impresaria Cheng Cong finanzia la produzione di Two Sisters, un mélo, e sceglie come interpreti principali due acerrime rivali: Yuan Xiuling (Sammi Cheng), grande attrice scesa prematuramente dal palcoscenico, e He Yuwen (Gigi Leung), star di cinema e tv desiderosa di affermarsi a teatro. Come potranno coesistere le due dive?

Un ritorno inatteso ma graditissimo dietro la macchina da presa. Stanley Kwan, regista di capolavori del cinema di Hong Kong quali Rouge o Actress (Center Stage), torna a territori che gli sono congeniali. Era dal 2010 del fallimentare Showtime che Kwan non sedeva dietro alla macchina da presa e First Night Nerves ripropone la sua maestria in fatto di mélo e di osservazione della psicologia di una diva. Anzi, di due dive.

A Home with a View

Scritto da Emanuele Sacchi. Postato in FILM

Home with a View

Lo Wai-man è un agente immobiliare specializzato nell’affittare appartamenti abusivi ricavati da edifici industriali. Far coesistere le spese e i ricavi, una famiglia di per sé ingestibile e un vicinato ostile non è semplice, ma resta sempre uno scorcio da cui intravedere il mare. Finché non arriva Wong Siu-choi, un inquilino che decide di coprire la visuale con un cartellone luminoso e che pare seriamente intenzionato a ostacolare i piani di Wai-man.

Secondo film del 2019 per l’infaticabile Herman Yau e rara incursione nella commedia. Il soggetto appartiene a un sottogenere storicamente frequentato a Hong Kong per l’annoso problema dei prezzi degli immobili: quella commedia "di ringhiera" che ha il suo capostipite indiscusso in House of 72 Tenants, spesso destinata a sfociare in black comedy di ringhiera.

The Leakers

Scritto da Emanuele Sacchi. Postato in FILM

The Leakers

In Malaysia vengono liberati insetti portatori di un virus letale: l’unico antidoto conosciuto è l’MD5, sintetizzato dalla Amanah, potente azienda farmaceutica. Mentre l’epidemia impazza, avvengono morti e sparizioni misteriose – un giornalista, il figlio del CEO di Amanah – che sembrano correlate al disastro batteriologico.

Il budget non è mai stato un problema per Herman Yau, infaticabile mestierante del cinema di genere di Hong Kong. Dopo una stagione 2017-2018 che lo ha visto dirigere quattro film, è trascorso un periodo dalla lunghezza insolita (ben otto mesi) prima dell’uscita di The Leakers.

Still Human

Scritto da Emanuele Sacchi. Postato in FILM

Still Human

Per introdurre il personaggio di Cheong-wing e farci cogliere appieno la sua personalità, Oliver Chan ricorre a una sequenza priva di dialoghi. Sono sufficienti il cigolio insistente di una finestra e il clacson della carrozzina elettrica, utilizzato da Cheong per spaventare o infastidire i passanti, per aiutarci a comprendere la condizione di disagio e di frustrazione in cui vive il protagonista, costretto fino alla fine dei suoi giorni su una sedia a rotelle, in una casa popolare della periferia di Hong Kong.

Cheong, paraplegico a seguito di un incidente, è burbero e ha cacciato una lunga serie di badanti. Anche con Evelyn le cose sembrano andare nel peggiore dei modi, ma la tenacia della ragazza filippina finirà per svelare il lato migliore di Cheong-wing.

Joomla SEF URLs by Artio