"You can leave Hong Kong, but it will never leave you."

Feel 100%

Feel 100%Tratto da un famoso fumetto, Feel 100% è una commedia giovanile incentrata sulla vita di tre amici per la pelle, ex compagni di scuola, ora adulti, Jerry, Hau Lok e Cherrie. Il primo è un dongiovanni in cerca della donna ideale, il secondo un ragazzo goffo ma esuberante, la terza una dolce fanciulla insicura da sempre innamorata di Jerry. La comparsa nella vita di questi di Fong Fong, studentessa di design, esaspera la situazione sentimentale e fa saltare l'apparente pace tra i tre, anche perché contemporaneamente Hui Lok è oggetto dei desideri di una misteriosa donna bellissima.
Gli insospettabili Andrew Lau e Manfred Wong, autori lo stesso anno del poliziesco Young and Dangerous, tornano a rileggere un manga di successo per il grande schermo. La regia di Joe Ma assicura la giusta freschezza, ben sostenuta dalla sceneggiatura scritta a quattro mani con Matt Chow. Per l'ennesima volta Andrew Lau impone la maschera di Ekin Cheng: la vacua inespressività dell'interprete ben si sposa alla classe comica di Eric Kot e alla simpatia di Sammy Cheng, con Gigi Leung, altra popstar, come elemento di disturbo. Con il fumetto d'origine rimangono comunque pochi legami, la storia prende la sua strada e ben presto si discosta dalla fonte primaria - che viveva sull'abitudine dei due protagonisti di assegnare una percentuale ad ogni donna che frequentano: il 100% è la perfezione -, con cui non taglia tutti i legami, in primis il titolo, per essere subito riconoscibile e vendibile. La mano leggera di Ma impone le proprie scelte senza farne pesare la presenza (deliziosa per esempio la citazione in chiave parodica di A Moment of Romance): l'armonia imperante permette al pubblico di farsi coinvolgere dalle pene amorose, senza troppi sobbalzi e con qualche colpo di genio (il film à la Andy Warhol mostrato da Jerry). Ma non è tutto oro quello che luccica: la leggerezza dei contenuti, con la storia che si ferma al primo livello di intrattenimento, finendo per essere vista, assorbita e presto digerita, è una pecca. Il discorso rimane inconcludente anche quando potrebbe entrare nello specifico, con maggiori velleità ironiche avrebbe rispecchiato meglio il pubblico cui si rivolge e la sua estrema superficialità nel vivere la quotidianità. Dapprima si sorride, poi subentra il rammarico per l'eccessivo disincanto.

Hong Kong, 1996
Regia: Joe Ma
Soggetto / Sceneggiatura: Joe Ma, Matt Chow
Cast: Ekin Cheng, Eric Kot, Sammi Cheng, Gigi Leung, Allen Ting

Free Joomla templates by L.THEME