"You can leave Hong Kong, but it will never leave you."

Homicidal Maniac

Homicidal ManiacL'unico consiglio da dare allo spettatore incauto che voglia avvicinarsi a Homicidal Maniac è di lasciar perdere. Totalmente privo di contenuti e neanche degno del bollino Cat. III, come la locandina dove la prosperosa protagonista Angie Cheung ammicca sensuale farebbe presagire, il film, ignobile, è diretto da un'improbabile coppia. Jin Ao Xun è poco prolifico autore di b-movies; mentre Lee Tso Nam non sarà certo ricordato per come ha riciclato una carriera in fase discendente dirigendo, negli ultimi tempi, action movies patinati davvero inguardabili. D'altronde come dare credito a una regia che invece che ai volti dei personaggi preferisce dedicare i primissimi piani solo ai loro piedi?
Le premesse dovrebbero lasciar intuire che ci si trova di fronte all'ennesimo prodotto raffazzonato, scritto male e realizzato anche peggio. Purtroppo il livello è anche più basso, ben oltre la mediocrità e le possibili giustificazioni di un budget risibile, tristemente sottozero. Gli attori - tra cui Patrick Tam, Angie Cheung e Emily Kwan, del tutto sprecati - non sanno come comportarsi e sembra quasi che si vergognino della loro partecipazione a un progetto di così bassa lega. Al pari del fantomatico e non accreditato sceneggiatore (due le ipotesi: troppa vergogna del responsabile o totale assenza di uno script). Regia inesistente, due location filmate senza pretese, un mistero approssimato e per giunta neanche minimamente intrigante, produzione irrilevante, contorno tecnico scandaloso. Nonostante l'estrema banalità, forse solo per il titolo, Homicidal Maniac potrebbe incuriosire qualcuno: ma neppure lo stoico spettatore amante di trash e monnezze assortite si merita una porcheria del genere.

Hong Kong, 2000
Regia: Jin Ao Xun, Lee Tso Nam
Soggetto / Sceneggiatura: 
Cast: Patrick Tam, Angie Cheung, Emily Kwan, Norman Chu, Lok Dat Wa

Free Joomla templates by L.THEME