"You can leave Hong Kong, but it will never leave you."

Infernal Mission

Infernal MissionTrattandosi di una serie di enorme successo, prima o poi doveva succedere: come Young and Dangerous aveva il suo clone al femminile, Sexy and Dangerous, così capita a Infernal Affairs con questo Infernal Mission - rilettura in chiave minore del fenomeno delle due passate stagioni. Mei è una poliziotta infiltrata nelle triadi: quale ragazza di Kuen, il capo clan, riesce a passare le informazioni nevralgiche a Lo, sovrintendente dell'anti-droga. Ma anche le forze dell'ordine hanno i loro problemi, visto che Lai, poliziotta corrotta al servizio di Kuen, riesce sempre ad avvertire le triadi in caso di retate imminenti. Tra le due fazioni inizia un attento esame della lealtà dei propri uomini, alla ricerca degli infiltrati...
Prodotto con poca convinzione da Cha Chuen Yee, Infernal Mission sconta un budget inesistente sfruttato in malo modo: se almeno la sceneggiatura, per quanto derivativa e al limite del plagio, tenta di riscattarsi con dialoghi incalzanti e una struttura consolidata, ci pensa tutto il resto ad affossare qualsivoglia velleità. La regia è piatta, deleteria quando si tratta di muoversi nello spazio o scegliere le inquadrature. La fotografia è deprimente, con colori sovraesposti o ingrigiti. La sezione audio è sciatta, con rumori casuali che coprono persino i dialoghi, così come la colonna sonora, sostanzialmente inesistente. Completano il quadro gli attori, particolarmente fuori forma: Ruby Wong (nel ruolo che fu di Andy Lau) appare imbolsita e narcotizzata, completamente spaesata; Lam Suet (al posto che fu di Anthony Wong) ha poco tempo a disposizione, ma si limita a sprecarlo fissando nel vuoto; Tony Ho (nella parte che fu di Eric Tsang) di tempo ne ha fin troppo, e lo utilizza dando in escandescenze come un forsennato; l'unica a barcamenarsi risulta allora - ed è tutto dire - Teresa Mak (che si confronta con il ruolo di Tony Leung Chiu-wai), la quale almeno inscena un tentativo di immedesimazione. Un fallimento completo.

Hong Kong, 2004
Regia: Chan Man Luen
Soggetto / Sceneggiatura: Chung Bond
Cast: Teresa Mak, Ruby Wong, Tony Ho, Lam Suet

Free Joomla templates by L.THEME