"You can leave Hong Kong, but it will never leave you."

Miss Du Shi Niang

Miss Du Shi NiangLa prostituta più concupita della Cina, Lady Ten, è in realtà una bellissima ragazza che ancora spera nell'amore a prima vista. Il suo sogno sembra realizzarsi quando incontra l'ingenuo studente Ken Li, virginale e spiantato ma disposto a tutto pur di strappare l'amata al bordello. La mamasan Dame non sembra voler cedere di un passo, ma di fronte a mille talenti e alla disperazione della figlioccia che crede ardentemente in un futuro da sposa e madre, concede la libertà alla protetta. Ma le gioie di Lady Ten finiscono presto: il bel Ken Li è un timido, un pavido, incapace di opporsi al rifiuto della famiglia e di rinunciare agli agi cui è abituato. Messo con le spalle al muro compie l'ennesima scelta sbagliata e costringe Lady Ten a un disperato tentativo di redenzione.
Ispirato a una figura della tradizione classica cinese1, Miss Du Shi Niang è l'ennesima trasposizione su grande schermo da una pièce teatrale della premiata coppia Raymond To (qui regista e sceneggiatore) & Clifton Ko (qui produttore e attore). L'impianto è quello canonico della pochade colorata, con molti attori in spazi ristretti, pochi esterni ripetuti, costumi e scenografie sfarzosi ma in qualche modo volutamente artificiali. La commedia, musicale e divertita, si trasforma nel giro di pochi atti in tragedia, una svolta inattesa che colpisce a sorpresa e che riprende dopo un excursus personale la lettera del testo di partenza. Gli attori però sono i primi a risultare spaesati da una simile scelta e la loro recitazione, già non trascendentale, ne risente notevolmente.

Note:
1. Per un versione decisamente più amara della stessa storia cfr. il racconto Madamigella Tu, in Lin Yutang - Una vedova una monaca una cortigiana e altre famose novelle cinesi (Bompiani, 1963).

Hong Kong, 2004
Regia: Raymond To
Soggetto / Sceneggiatura: Raymond To
Cast: Michelle Reis, Daniel Wu, Lydia Shum, Clifton Ko, Leung Chun Yat

Free Joomla templates by L.THEME