"You can leave Hong Kong, but it will never leave you."

The Tigers

The TigersCinque poliziotti sottraggono una borsa piena di denaro delle triadi e, scoperti, sono costretti a subire il ricatto di un pericoloso criminale. Dopo l'omicidio a sangue freddo di uno di loro, gli altri decidono di passare al contrattacco e di restituire, in nome di un'amicizia duratura, pan per focaccia.
Eccellente attore, Eric Tsang si è cimentato spesso anche come regista, prediligendo pellicole corali. Per l'occasione riunisce un cast impressionante, fa morire subito uno dei protagonisti e spinge gli amici a cercare la vendetta. Ma non è tutto bianco o nero, perché gli eroi sono poliziotti corrotti ricattati da un pericoloso boss. Stonano le sottotrame - la riconciliazione tra un burbero commissario e la figlia ribelle, i problemi familiari dei protagonisti -, troppo buoniste, e emerge un contrasto d'intenti che in altre circostanze e in mani meno esperte avrebbe fatto collassare l'opera. Che parte come una commedia scanzonata, dove sono tutti amiconi, e si chiude nel sangue, con un serrato faccia a faccia. Moralista - il solo superstite è l'unico che non ha macchiato la divisa -, ma non troppo - gli affari interni usano metodi poco ortodossi per incastrare i colleghi sospettati di aver preso le mazzette -, The Tigers non rinuncia alla sorpresa del continuo cambio di registro, coniugando grottesco, mélo e realismo da cronaca nera. Garanzia di qualità è la strana accoppiata di sceneggiatori: uno, James Yuen, è abituato alle commedie per famiglie, l'altro, Nam Yin, è da sempre attento al mondo del crimine e a tutte le sue sfaccettature. Gli omicidi, numerosi e cruenti, tutti filmati in primissimo piano con abuso di effettacci gore, sono la riprova di un piano lucido per scardinare le poche certezze dello spettatore. Più delle due star da cartellone, Tony Leung Chiu-wai e Andy Lau, risaltano l'ombroso Felix Wong, il disilluso Leung Kar Yan e il cattivissimo Ken Tong. Con una troupe di tutto rispetto - Lee Chi-ngai direttore artistico; sei coordinatori per le scene d'azione; Jingle Ma alla fotografia -, il regista limita il suo apporto al minimo necessario. Qualche inquadratura ricercata, qualche soluzione formale meno prevedibile e un uso accurato delle location - per lo più ambienti bui e polverosi, illuminati di traverso -, sono lussi che si può concedere. Poi stupisce tutti in volata, prende in spalla la macchina da presa, corre come un ragazzino e (si) entusiasma al fianco delle tigri che ha voluto immortalare con tanta passione.

Hong Kong, 1991
Regia: Eric Tsang
Soggetto / Sceneggiatura: Nam Yin, James Yuen
Cast: Andy Lau, Felix Wong, Tony Leung Chiu-wai, Ken Tong, Miu Kiu Wai

Free Joomla templates by L.THEME