"You can leave Hong Kong, but it will never leave you."

What Is a Good Teacher

What Is a Good Teacher Kong, malato appena dimesso da un istituto psichiatrico trova lavoro come insegnante. Nel tentativo di trovare il giusto feeling con i suoi giovani studenti, il novello maestro li frequenta anche fuori dall'orario scolastico e cerca di adattarsi ai loro modi di fare, di vestirsi e di pensare. Alla seconda prova dietro la macchina da presa, Francis Ng si comporta da regista indipendente, recuperando dal suo retroterra teatrale l'umorismo disincantato e il cinismo amaro che sfocia in un modello di satira talmente volatile da rischiare l'inconsistenza. Rispetto al precedente 9413 il tono si allegerisce e si fa meno cupo, ma fuori dalla cornice del genere Ng perde qualche colpo e rischia di sterilizzare e rendere demente un messaggio non banale, o piuttosto surreale, su scuola e educazione. L'originalità dell'assunto sta nel tentativo di ribaltare, rispetto a pellicole già note come School on Fire, Gangs o Spacked Out, il tipico messaggio sociale su giovani ribelli e scolaresche turbolente. Il film, poverissimo ed evidentemente minore, pare più un divertissment da tempo libero, nel ricordo dei bei tempi sui palchi a base di stand up comedies, che un'opera con velleità importanti (anche se fa capolino anche un veloce discorso polemico nei confronti dei media): in tal senso testimoniano i cammeo degli amici Dayo Wong, Cheung Tat-ming (il suo è il personaggio migliore: un assicuratore stressato prestato all'insegnamento) e Anthony Wong e il brusco finale appena accennato. Accolto con responsi alterni - tendenti al negativo: molti di quali rivolti all'esperto sceneggiatore Raymond To -, What Is a Good Teacher ha rallentato - se non addirittura definitivamente compromesso - la carriera di Ng regista.

Hong Kong, 2000
Regia: Francis Ng
Soggetto / Sceneggiatura: Raymond To
Cast: Francis Ng, Anthony Wong, Cheung Tat-ming, Dayo Wong, Astrid Chan

Free Joomla templates by L.THEME