The Lady Improper

Scritto da Emanuele Sacchi. Postato in FILM

The Lady Improper

Siu-man, ginecologa, convive con traumi che le impediscono di vivere liberamente la propria sessualità. Questo ha compromesso tanto il suo recente matrimonio che il suo lavoro: per ritrovare se stessa si prende cura del ristorante del padre, ricoverato in ospedale in seguito a un malore. Il nuovo chef Jiahao è uno spirito indipendente, che ama viaggiare e sedurre le donne.

In seguito al ruolo interpretato in Sara di Herman Yau, spigolosa storia di abusi sessuali e cicatrici impossibili da rimarginare, la metà superstite del duo musicale Twins (l'altra, Gillian Chung, rimase coinvolta in un celebre scandalo hongkonghese di foto sexy) Charlene Choi ha alterato irreversibilmente la propria immagine. Dapprima abbonata a parti di fidanzatina acqua e sapone, ora Choi incarna una donna più matura e sessualmente spregiudicata, tormentata da drammi personali inconfessabili.

Detective Dee: I 4 re celesti

Scritto da Emanuele Sacchi. Postato in FILM

Detective Dee: Four Heavenly Kings

Terzo episodio di quella che si presume diverrà una tetralogia, Detective Dee: I quattro re celesti si colloca temporalmente tra il prequel Young Detective Dee: Rise of the Sea Dragon e il capostipite Detective Dee e il mistero della fiamma fantasma. Una serie incentrata sulla versione romanzata di un personaggio storico, il magistrato Di Renjie: un dignitario di corte sotto il regno della imperatrice Wu all'epoca della dinastia Tang, trasformato da Tsui Hark in un investigatore dell'impossibile, una sorta di incrocio tra Martin Mystère, Sherlock Holmes e Indiana Jones.

Tutto ha avuto inizio con il mistero dell'autocombustione di Detective Dee e il mistero della fiamma fantasma., quando Tsui Hark ha riunito un cast di glorie del cinema di Hong Kong che fu per confezionare un film d'avventura che sfruttasse le nuove potenzialità della computer grafica.

First Night Nerves

Scritto da Emanuele Sacchi. Postato in FILM

First Night Nerves

L’impresaria Cheng Cong finanzia la produzione di Two Sisters, un mélo, e sceglie come interpreti principali due acerrime rivali: Yuan Xiuling (Sammi Cheng), grande attrice scesa prematuramente dal palcoscenico, e He Yuwen (Gigi Leung), star di cinema e tv desiderosa di affermarsi a teatro. Come potranno coesistere le due dive?

Un ritorno inatteso ma graditissimo dietro la macchina da presa. Stanley Kwan, regista di capolavori del cinema di Hong Kong quali Rouge o Actress (Center Stage), torna a territori che gli sono congeniali. Era dal 2010 del fallimentare Showtime che Kwan non sedeva dietro alla macchina da presa e First Night Nerves ripropone la sua maestria in fatto di mélo e di osservazione della psicologia di una diva. Anzi, di due dive.

The Leakers

Scritto da Emanuele Sacchi. Postato in FILM

The Leakers

In Malaysia vengono liberati insetti portatori di un virus letale: l’unico antidoto conosciuto è l’MD5, sintetizzato dalla Amanah, potente azienda farmaceutica. Mentre l’epidemia impazza, avvengono morti e sparizioni misteriose – un giornalista, il figlio del CEO di Amanah – che sembrano correlate al disastro batteriologico.

Il budget non è mai stato un problema per Herman Yau, infaticabile mestierante del cinema di genere di Hong Kong. Dopo una stagione 2017-2018 che lo ha visto dirigere quattro film, è trascorso un periodo dalla lunghezza insolita (ben otto mesi) prima dell’uscita di The Leakers.

A Home with a View

Scritto da Emanuele Sacchi. Postato in FILM

Home with a View

Lo Wai-man è un agente immobiliare specializzato nell’affittare appartamenti abusivi ricavati da edifici industriali. Far coesistere le spese e i ricavi, una famiglia di per sé ingestibile e un vicinato ostile non è semplice, ma resta sempre uno scorcio da cui intravedere il mare. Finché non arriva Wong Siu-choi, un inquilino che decide di coprire la visuale con un cartellone luminoso e che pare seriamente intenzionato a ostacolare i piani di Wai-man.

Secondo film del 2019 per l’infaticabile Herman Yau e rara incursione nella commedia. Il soggetto appartiene a un sottogenere storicamente frequentato a Hong Kong per l’annoso problema dei prezzi degli immobili: quella commedia "di ringhiera" che ha il suo capostipite indiscusso in House of 72 Tenants, spesso destinata a sfociare in black comedy di ringhiera.

Joomla SEF URLs by Artio