"You can leave Hong Kong, but it will never leave you."

Le ceneri del tempo: il cinema di Wong Kar Wai

Sono cose che fanno bene alla vita. Piccole cose naturalmente. Come poter leggere una monografia su Wong Kar-wai scritta con tanta passione e, perché no, amore.
Progetto importante, non tanto perché indaga l'autore di Hong Kong più conosciuto - dal punto di vista critico - ma per il modo in cui lo fa. «Nel corso di questo viaggio al plurale non abbiamo sognato di imbalsamare Wong Kar-wai in un autore di culto: di Tarantino ce ne basta uno, e l'autorialità ci sta stretta. Vorremmo soltanto che alla fine dei nostri piccoli sforzi e di quelli di tutte le persone che ci hanno aiutato nella realizzazione di questo progetto emergesse la luce incerta ma assolutamente moderna di Wong Kar-wai e della sua nuova visibilità delle passioni» (dall'introduzione di Silvio Alovisio). Dunque non una ricerca critica atta ad incensare un autore donandogli la sua aureola da oggetto-da-ammirare-incondizionatamente, dandolo in pasto al pubblico come nuovo esempio di stile, quanto un tentativo di rilettura e accerchiamento alla sua poetica. Perché di un assedio alle opere di Kar Wai si tratta. Cercare di penetrare in quelle fortezze fatte di grovigli pulsionali / emozionali e di asincronie temporali è il tentativo portato a buon fine dagli autori (oltre ad Alovisio e Chatrian ci sono interventi di Giona A. Nazzaro, Adriano Boano, Fabio Zanello, Luca Aimeri, Giampiero Frasca e Micaela Veronesi). E allora viene evidenziato in una successione piena di rimandi - che siano ad altri registi come Godard o Antonioni, o a filosofi come Deleuze poco importa, visto che comunque non è fatto per mero citazionismo quanto per cercare di meglio illuminare la sua narrazione evidentemente poco propensa a schematismi - il percorso ellittico di Wong, esaminando sia ogni film singolarmente (fino ad Happy Together) che la sua opera più in generale. Completano il libro, oltre ad una raccolta di pensieri del regista, una filmografia completa di cast e sinossi e una fornita bibliografia.
Piccole cose, per l'appunto. Sarebbe un guaio se non ci fossero.

Autore: AA.VV. (a cura di Silvio Alovisio, Carlo Chatrian)
Casa Editrice: TraccEdizioni
Anno: 1997
Prezzo: L. 10.000
Pagine: 62
ISBN:

Free Joomla templates by L.THEME