"You can leave Hong Kong, but it will never leave you."

Planet Hong Kong

Planet Hong KongNon considerando momentaneamente le ottime pubblicazioni dell’Hong Kong Film Archive, per molto tempo due sono stati i testi fondamentali sul cinema di Hong Kong: Hong Kong Cinema – The Extra Dimensions di Stephen Teo e Planet Hong Kong di David Bordwell. Mentre il primo si è occupato dell’aspetto storico-storiografico, più comprensivo e globale, il volume in oggetto parte da un’analisi tecnico-linguistica, mettendo in evidenza la sperimentalità del linguaggio del cinema di Hong Kong e rilevandone le principali differenze con il cinema americano, avvalendosi di numerosi fotogrammi presi dai film esaminati.

Il testo non segue una linea retta, ma è strutturato di volta in volta per generi, autori, film, personaggi rappresentativi in particolare degli ultimi 30 anni e che hanno fatto storia (ad esempio Jackie Chan, John Woo, Tsui Hark, Wong Jing). Un libro di non facile consultazione né immediata fruizione, soprattutto per un lettore occasionale o poco esperto, ma imprescindibile per coloro che desiderano intraprendere un percorso sul linguaggio filmico e indagare le peculiarità di un modo squisitamente unico di fare cinema.

Autore: David Bordwell
Casa Editrice: Harvard University Press
Anno: 2000
Prezzo: $ 33,50
Pagine: 329
ISBN: 0-647-00214-8

Free Joomla templates by L.THEME