Rose nere e guerrieri sentimentali

Scritto da Matteo Di Giulio. Postato in LIBRI

In occasione della personale dedicata a Chor Yuen durante il Far East Film Festival 2004, gli organizzatori della manifestazione hanno pensato bene di omaggiare una delle personalità più imponenti del dopoguerra cinematografico hongkonghese con una pubblicazione a parte rispetto al tradizionale catalogo. Rose nere e guerrieri sentimentali: il cinema di Chor Yuen è un libretto schietto, veloce, un'introduzione pratica all'opera di un grande regista ancora purtroppo misconosciuto in occidente, nonostante i suoi celebrati wuxiapian girati con il marchio Shaw Brothers stiano finalmente venendo alla luce in edizione restaurata. Tra i saggi raccolti da Tim Youngs spiccano le due introduzioni critiche firmate da Law Kar e Sek Kei, che al pari delle testimonianze dirette di Josephine Siao, Yueh Hua e del produttore Ho Kian-giap offrono una nuova prospettiva e un ritratto cangiante a seconda dei punti di vista e delle differenti situazioni in cui Chor si è trovato a lavorare nella sua longeva carriera. Non tutti gli articoli sono ugualmente approfonditi, spesso il tono dell'opera è volutamente quello della infarinatura superficiale, senza la reale volontà di affrontare con la necessaria concentrazione temi e argomenti ricorrenti nella poetica di un autore il cui lavoro è assolutamente complesso, multistratificato, ancora tutto da riscoprire. Completano l'opera le schede dei dodici film presentati in rassegna, qualche rara foto in bianco e nero e la lunghissima filmografia del regista.

Autore: AA.VV. (a cura di Tim Youngs)
Casa Editrice: Centro Espressioni Cinematografiche
Anno: 2004
Prezzo: € 3.50
Pagine: 102
ISBN: 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Joomla SEF URLs by Artio